Info generali

  • La richiesta dovrà essere trasmessa entro le ore 12.00 del 31/12/2020
  • per i residenti a Nembro

Contatti

  • per info 035 471 327 - 035 471 326 - 035 417 335 - 035 471 336 - 035 471 338

Avviso pubblico per l’erogazione di buoni spesa ai sensi del D.L. n. 154 del 23 novembre 2020 e dell’Ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020


Articolo 1. Finalità

Con il presente avviso pubblico il Comune di Nembro, in attuazione del Decreto Legge n. 154 del 23 novembre 2020 dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile n. 658 del 29 marzo 2020, intende sostenere i cittadini più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e quelli in stato di bisogno, per soddisfare la necessità più urgenti ed essenziali attraverso misure urgenti di solidarietà alimentare.

Il presente avviso pubblico disciplina l’erogazione di misure urgenti di solidarietà alimentare, attraverso buoni spesa, finalizzati alla riduzione del costo sostenuto dalle famiglie per l’acquisto di genere alimentari e di prima necessità, di valore variabile, spendibili presso esercizi commerciali convenzionati con il Comune per la specifica misura e iscritti nell’apposito elenco pubblicato sul sito Internet comunale.


Articolo 2. Risorse

Le risorse complessive per la finalità del presente provvedimento ammontano per il Comune di Nembro a € 63.992,31 contabilizzate nel bilancio dell’ente a titolo di misure urgenti di solidarietà alimentare.


Articolo 3. Requisiti di accesso

Possono accedere alle misure urgenti di solidarietà alimentare previste dal presente avviso pubblico i cittadini residenti nel Comune di Nembro, il cui nucleo familiare versa in condizione di difficoltà economica in quanto esposto agli effetti economici derivanti dall’emergenza sanitaria o in stato di bisogno ed in particolare collocabili in una delle seguenti condizioni generate da eventi accaduti dal 23 febbraio 2020; ad ogni condizione sarà assegnato un punteggio la cui somma definirà l'importo del buono spesa assegnato.

Le condizioni createsi dal 23/02/2020 da dichiarare sono:

Disoccupazione o sospensione attività lavorativa

2 punti per ogni persona del nucleo sino ad un massimo di 4 punti

Cassa integrazione

1 punto per ogni persona del nucleo in tali condizioni sino ad un massimo di 2 punti

Riduzione dell'orario lavorativo: accordi aziendali e sindacali con riduzione dell’orario di lavoro dipendente o riduzione di attività professionale o di impresa;

1 punto per ogni persona del nucleo in tali condizioni sino ad un massimo di 2 punti

Malattia grave con conseguente inabilità/disabilità o decesso di un componente del nucleo familiare che ha determinato una riduzione del reddito

1 punto per malattia, 2 punti per decesso

E' necessario essere in possesso di Dichiarazione ISEE – INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE in corso di validità. Ai fine della partecipazione al bando è ammesso l'ISEE ordinario/standard o Corrente (aggiornamento dell'ISEE per i cittadini per i quali è peggiorata la situazione lavorativa o economica rispetto a quella dei due anni antecedenti a seguito di una variazione dell'attività lavorativa, autonoma o dipendente, o trattamenti assistenziali previdenziali o indennitari, o a seguito di una variazione del reddito complessivo del nucleo superiore al 25%).
Il valore ISEE del nucleo darà seguito all'assegnazione di un punteggio come segue:

VALORE ISEE

PUNTEGGIO

Tra 0 e 5000

10

Tra 5001 e 8.000

9

Tra 8.001 e 11.000

8

Tra 11.001 e 14.000

6

Tra 14.001 e 17.000

4

Tra i 17.001 e 20.000

2

Tra i 20.001 e 30.000

1

Per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea si richiede il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità, oppure scaduto in data successiva al 21/02/2020 ovvero in possesso di ricevuta per appuntamento di rinnovo.

L’assegnazione dei buoni spesa per il nucleo familiare richiedente richiede di aver raggiunto il punteggio minimo di almeno 6 punti e non superare il valore ISEE di 30.000.


Articolo 4. Importo dei buoni spesa e condizioni di utilizzo

L’importo dei buoni spesa, fruibili solo per una volta da ciascun nucleo familiare richiedente nell’ambito del presente avviso, è diversificato in relazione all’ampiezza del nucleo familiare e del punteggio complessivo assegnato all'istanza. L’importo complessivo disponibile sarà interamente suddiviso tra le istanze pervenute e che soddisfano i requisiti previsti dal precedente art. 3. Non è rilevante l’ordine cronologico di trasmissione delle istanze.

L'importo massimo dei buoni spesa è diversificato in relazione all'ampiezza del nucleo familiare come specificato nella tabella seguente; i valori sono da intendersi come VALORI MASSIMI, riproporzionati in sede di graduatoria alla conclusione del bando.

Numero componenti del nucleo

Valore massimo

Nucleo familiare di 1 componenti

€ 150,00

Nucleo familiare di 2 componenti

€ 250,00

Nucleo familiare di 3 componenti

€ 350,00

Nucleo familiare di 4 componenti

€ 450,00

Nucleo familiare di 5 o più componenti

€ 550,00

Il buono spesa, frazionato in tagli di valore variabile, sarà liquidato mensilmente dal Comune di Nembro direttamente all’esercizio commerciale individuato dalla famiglia all’interno dell’elenco degli esercizi commerciali convenzionati pubblicati sul sito istituzionale del comune, previa richiesta di rimborso da parte dell’esercizio commerciale. Contestualmente alla presentazione dei buoni l'esercente presenterà apposito modulo che ne riporti quantità e importi.

Il buono spesa non è trasferibile, né cedibile a persone diverse dal beneficiario individuato, né in alcun modo monetizzabile. Non sono ammissibili forme di compensazione o rimborso, anche parziale, di prestazioni non usufruite o non usufruite integralmente.

ll buono spesa ha validità massima di utilizzo fino al 30/04/2021.


Articolo 5. Presentazione della domanda

Le persone in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso pubblico possono presentare domanda di assegnazione del buono spesa ESCLUSIVAMENTE COMPILANDO L'APPOSITO FORM:

Modulo richiesta buoni spesa

che perverrà in modo automatico al Protocollo.


Si precisa che non sono ammesse modalità diverse dalla procedura online sopra descritta per la presentazione dell’istanza; eventuali richieste pervenute con altre modalità non potranno essere considerate.


Per informazioni
è possibile rivolgersi ai numeri telefonici:

035 471 327 - 035 471 326 - 035 417 335 - 035 471 336 - 035 471 338
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30; il lunedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 17.30.

La richiesta dovrà essere trasmessa, nelle modalità sopra indicate entro le ore 12 del 31/12/2020


Articolo 6. Istruttoria e assegnazione dei buoni spesa

L’ufficio Servizi Sociali effettuerà la verifica delle richieste pervenute, escludendo le richieste che non soddisfano i requisiti di cui sopra e comunicando l’eventuale esclusione ai richiedenti.

Con apposito provvedimento amministrativo verrà approvato l’elenco dei beneficiari. L’ufficio Servizi Sociali provvederà inoltre alla consegna dei buoni spesa ai beneficiari, con modalità che verranno comunicate successivamente.


Articolo 7. Controlli

L’Amministrazione verifica la veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza provvedendo al recupero delle somme erogate ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false dichiarazioni.

Qualora a seguito dei controlli, il contributo risultasse indebitamente riconosciuto, ovvero in caso di dichiarazioni mendaci del beneficiario, il Comune procederà alla revoca del beneficio e alla riscossione delle somme indebitamente percepite


Articolo 8. Informativa in materia di protezione dei dati personali, ai sensi del Regolamento generale per la protezione dei dati personali n. 2016/679 - GDPR

  1. I dati personali acquisiti con la domanda e relativi allegati:
    a) devono essere necessariamente forniti per accertare la situazione economica del nucleo del dichiarante, i requisiti per l'accesso al buono spesa e la determinazione del buono spesa stesso, secondo i criteri di cui al presente avviso pubblico;
    b) sono raccolti dai soggetti competenti e trattati, anche con strumenti informatici, al solo fine di erogare il buono spesa e per le sole finalità connesse e strumentali previste dall'ordinamento;
    c) possono essere scambiati tra i predetti enti o comunicati al Ministero dell’Economia e delle Finanze e alla Guardia di Finanza per i controlli previsti.
  2. Il dichiarante può rivolgersi, in ogni momento, ai responsabili del trattamento dei dati per farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, può chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione del GDPR 679/2016. Nel caso la richiesta del titolare dei dati renda improcedibile l’istruttoria, il buono spesa richiesto non sarà erogato.
  3. Il Comune di Nembro è il titolare del trattamento dei dati.