Ufficio di riferimento: Edilizia Privata ed Urbanistica 

Info e Contatti

Descrizione

I soggetti pubblici e i proprietari privati hanno l’obbligo di denunciare alle ATS competenti per territorio la presenza di amianto o di materiali contenenti amianto in matrice friabile (Legge 257/92). 
La Regione Lombardia, con L.R.  17/2003, ha esteso tale obbligo anche all’amianto in matrice compatta.

Se un cittadino vuole segnalare la presenza di manufatti contenenti amianto, deve inviare un esposto al Comune.
Ricevuto l’esposto, il Comune ingiunge al responsabile (proprietario, amministratore, responsabile dell’attività, ecc.) di provvedere nel modo seguente:
1. effettuare la valutazione  dell’indagine di degrado seguendo il Protocollo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento amianto di cui al Decreto della Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia n. 13237 del 18/11/2008. La documentazione dovrà essere sottoscritta da personale qualificato (tecnico con patentino regionale per l’amianto);
2. Oppure: Evitare la valutazione dell’indice di degrado, se si dichiara di far rimuovere i manufatti in tempi ragionevoli;
3. Oppure: Presentare al Comune una dichiarazione con allegato un referto analitico rilasciato da un laboratorio specializzato che comprovi che nei manufatti non c’è amianto.
4. Compilare l’allegato n. 4 del PRAL (Piano Regionale per l’Amianto in Lombardia), che è il modulo per la notifica all’ATS della presenza di amianto, allegato
Il Comune deve ricevere la suddetta documentazione entro 90 gg dall’ingiunzione e inviare all’ATS competente l’Allegato 4 compilato dal proprietario, ai fini del censimento e dell’inserimento dei dati nel catasto regionale dell’amianto.
In caso di mancato riscontro del responsabile (proprietario, amministratore, responsabile dell’attività, ecc?) a rispondere all’ingiunzione in maniera esaustiva, l’Amministrazione Comunale agirà con ordinanza sindacale.

Cosa fare per

Per segnalare la presenza di manufatti contenenti amianto si deve presentare un esposto scritto, indirizzato all’Ufficio Ecologia.

Tempi

Descrizione tempi

Costo

Entro 30 gg. dal ricevimento dell’esposto viene inviata l’ingiunzione al responsabile.

Normativa

Legge 257/92
L.R. 17/2003
Decreto Direzione Generale Sanità Regione Lombardia n. 13237 del 18/11/2008