Autenticazione della Firma

La firma su istanze e/o dichiarazioni può essere autenticata presso l'Ufficio Servizi Demografici al fine di provarne l’autenticità.
Il timbro che viene posto sul documento prova che la firma è stata fatta dal sottoscrittore davanti al pubblico ufficiale.

Per autenticare la propria firma l'interessato deve recarso allo Sportello Anagrafe con:

  • l’istanza o dichiarazione da firmare
  • un documento di identità personale valido; in mancanza, è necessaria la presenza di due testimoni maggiorenni muniti di valido documento di identità.

L’interessato deve firmare l'istanza o la dichiarazione in presenza del dipendente comunale.

Nei documenti che devono essere sottoscritti da più persone, le firme possono essere autenticate anche in momenti diversi.

Il cittadino, che per gravi motivi (malattia, invalidità, eccetera) non può recarsi personalmente allo sportello, può prendere accordi con lo Sportello Anagrafe per l’autenticazione della firma presso il suo domicilio.

 

Costi:

Per l’autenticazione della firma, il richiedente deve pagare i diritti di segreteria.

  • Per rilascio in carta semplice: Diritti di segreteria € 0,30
  • Per rilascio in carta legale: Diritti di segreteria € 0,50 ed Imposta di Bollo da € 16,00 (una marca da bollo ogni quattro facciate)

 

Precisazioni:

La firma su istanze e/o dichiarazioni può essere autenticata presso l'Ufficio Anagrafe di un qualsiasi Comune. La firma può essere autenticata anche da:

  • il dipendente pubblico competente a ricevere l’istanza o dichiarazione
  • un notaio
  • un cancelliere del tribunale
  • un segretario comunale

Non serve autenticare la firma:

  • quando si tratta di domanda di partecipazione a concorsi pubblici
  • quando la domanda o la dichiarazione deve essere presentata ad un Ente pubblico o a gestori di pubblici servizi,  ai sensi del DPR. 445/2000, è consentito sottoscrivere l’istanza ed allegare una fotocopia di un documento di identità personale valido

Autenticazione di Documenti

La copia autenticata di un documento sostituisce l’originale nei casi consentiti dalla legge. Per autenticare un documento, l’interessato deve recarsi all’ufficio anagrafe di un qualsiasi comune con:

  • il documento originale
  • la fotocopia del documento da autenticare
  • un documento di identità personale valido

La fotocopia di un documento può essere autenticata anche da:

  • il dipendente pubblico al quale deve essere consegnata la copia
  • il pubblico ufficiale che ha emesso il documento o presso il quale è depositato l’originale
  • un notaio
  • un cancelliere
  • un segretario comunale

 

Costi:

Per il rilascio della copia autenticata, il richiedente deve pagare i diritti di segreteria e l’imposta di bollo, salvi i casi di esenzione che devono essere dichiarati dal richiedente ed indicati sulla copia del documento.

  • Per rilascio in carta semplice: Diritti di segreteria € 0,30
  • Per rilascio in carta legale: Diritti di segreteria € 0,50 ed Imposta di bollo da € 16,00 (una marca da bollo ogni quattro facciate)

Legalizzazione di Fotografie

Per legalizzare le fotografie necessarie per il rilascio di documenti personali, l’interessato può recarsi:

  • direttamente all’ufficio che rilascia il documento
  • presso l’ufficio anagrafe del comune

L’interessato deve presentarsi all’ufficio competente con:

  • una fotografia in formato fototessera, recente, a capo scoperto
  • un documento di identità personale valido; in mancanza, è necessaria la presenza di due testimoni maggiorenni, muniti di valido documento di identità

La legalizzazione di fotografia è limitata ai seguenti casi:

  • richiesta di passaporto e patente
  • certificato per l'espatrio per minori di 15 anni
  • porto d’armi
  • licenza caccia e pesca
  • patente guida
  • certificato di nascita, corredato di fotografia, per i minori dai 14 ai 15 anni per conduzione di motocicli

 

Costi:

La legalizzazione della foto presso l’ufficio anagrafe del comune è gratuita.