Edilizia Privata e Urbanistica

L'A.I.R.E. è l'anagrafe della popolazione italiana residente all'estero. Iscriversi all’A.I.R.E. e dichiarare eventuali cambi di residenza è un dovere civico che comporta la possibilità di ottenere certificati dal Comune di iscrizione e dal Consolato di residenza, documenti d’identità (carta d’identità e passaporto), nonchè di esercitare con regolarità il diritto di voto.

Chi DEVE chiedere l’iscrizione

Il cittadino italiano che trasferisce la propria residenza da un Comune italiano all’estero per un periodo superiore ad un anno deve chiedere l’iscrizione all’ A.I.R.E.

Chi NON DEVE iscriversi all'A.I.R.E.

  • Le persone che intendono recarsi all'estero per un periodo inferiore ad un anno
  • I lavoratori stagionali
  • I dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all'estero, notificati alle autorità locali ai sensi delle convenzioni di Vienna del 1961 e del 1963 sulle relazioni diplomatiche e consolari
  • I militari in servizio presso gli uffici e le strutture della Nato

La procedura d'iscrizione

L'iscrizione all'A.I.R.E. è di norma effettuata a seguito della dichiarazione resa dall'interessato all'ufficio consolare competente per residenza, al più presto e comunque entro 90 giorni dalla data di espatrio, attraverso la compilazione di un apposito modello (Cons01).

Tale modello viene trasmesso dall' ufficio consolare al Comune di residenza. L'iscrizione all'A.i.r.e. decorre dal giorno di arrivo della domanda al Comune.

Iscrizione d'ufficio

L'iscrizione può essere effettuata anche d'ufficio, nel caso di cittadini che non abbiano presentato le dichiarazioni dovute, ma dei quali gli Uffici consolari competenti abbiano conoscenza, in base ai dati in loro possesso e agli accertamenti eseguiti.

Il cittadino viene informato di tale iscrizione attraverso un atto amministrativo del Comune, notificato all'indirizzo estero tramite il consolato di residenza.

Informazioni utili

Il cittadino iscritto all’A.I.R.E.:

  • viene cancellato dall'anagrafe della popolazione residente
  • rimane iscritto nelle liste elettorali del Comune
  • può richiedere certificati anagrafici
  • può ottenere documenti di riconoscimento (carta d’identità e passaporto) sia nel Comune che al Consolato Italiano nel Paese di residenza
  • può chiedere il trasferimento dall’ A.I.R.E. di un Comune all’ A.I.R.E. di un altro Comune, se in quest’ultimo risultano già iscritti altri componenti del nucleo familiare